Sonno e il Riposo: differenze e cambiamenti utili per la Salute

11 Marzo 2019, presso Progetto Divenire: Il Sonno e il Riposo: differenze e cambiamenti utili per la Salute.

E’ un workshop di un’ora e mezza dove si potrà prendere conoscenza, attraverso attività pratiche-esperienziali, della capacità di mettersi in una condizione di riposo.

Una pratica di training autogeno, di mindfulness, di yoga o comunque di “messa a riposo”, consente una termoregolazione. Un’altra differenza si riscontra nella variabilità della frequenza cardiaca tra sonno e pratiche di rilassamento.

Alcune ricerche affermano:

  • Oxygen Consumption and Respiration During and After two Yoga Relaxation
  • Applied Psychophysiology and Biofeedback, 2006, Volume 31, Number 2, Page 143Patil S. Sarang, Shirley Telles

e altre pubblicazioni sul web:

Durante il sonno, la diminuzione del consumo di ossigeno raggiunge un valore dell’8% rispetto a quando siamo svegli. Questo avviene in maniera progressiva fino a stabilizzarsi intorno alla 4 o 5 ore da quando ci siamo addormentati. Invece, durante l’induzione di una tecnica di rilassamento, raggiunge un valore compreso tra il 10% ed il 20% durante i primi tre minuti di pratica.

Quando usiamo  tecniche e pratiche di meditazione o di rilassamento  autogene si amplifica lo stato di coscienza. Questo può influire positivamente sulla propria salute e il proprio riposo!

Nulla può sostituire il sonno che è necessario alla sopravvivenza; tuttavia, se vuoi ricaricare le pile, anche indurre uno stato di rilassamento profondo può essere particolarmente utile.

Ci sono delle differenze sostanziali tra lo stato psicofisico in cui ci troviamo durante il sonno e quello che sperimentiamo durante una sessione di rilassamento profondo.